Pet Hair Remover
Mario Seruis 2

MX GONNESA: 8^ GARA CAMPIONATO SARDO FMI 2015

Gonnesa – Durante la settima tappa del campionato targato Fmi, la terra battuta di Gonnesa ha cercato di rovinare la festa agli appassionati. In particolare la polemica su un tratto del tracciato, considerato dai piloti pericoloso perché troppo dissestato, ha fatto registrare qualche ritardo. Gli organizzatori della competizione però hanno prontamente risposto alle richieste dei partecipanti chiudendo il suddetto tratto e bagnando la pista a dovere in modo che la polvere sollevata dalle moto non compromettesse la sicurezza all’interno della pista. La gara si è dunque potuta svolgere senza altri inconvenienti. 

Ecco i nomi dei piloti che hanno tagliato per primi il traguardo: Emiliano Derisi (Mini65); Mirko Marongiu (Mini80);  Antonio Mandras (125 J); Francesco Saba (Amatoriali); Giovanni Asole (Over 40); Michele Putzu (Mx1); Alberto Spano (Mx2).

 

 

Mini 65

Emiliano Derisi ha aggiunto la vittoria di Gonnesa alla lista dei suoi successi. Il giovane pilota ha portato a casa una vittoria schiacciante assicurandosi entrambe le manche corse sullo sterrato iglesiente aumentando così il vantaggio ottenuto sugli avversari. Alessandro Gala ha invece ottenuto il secondo posto, spinto dalla voglia di rivalsa e intenzionato a rendere la vita difficile all’avversario, pochi punti infatti lo dividono dal primo posto della classifica assoluta. Dopo due gare di assenza al terzo posto ha invece fatto la sua comparsa Junior Giulietti, impegnato a far rimpiangere ai suoi avversari le tappe di Tempio e Lazzaretto. Il quarto e quinto posto infine sono stati occupati da Michele Nicolai e Davide Ladinetti.

 

Mini 80

Mirko Marongiu, il nome è sempre quello. Il campioncino della mini 80 ha portato a casa l’ennesima vittoria, ma questa volta lo ha fatto a casa sua, tra i suoi più grandi sostenitori. Marongiu si è aggiudicato gara uno e due, come al solito spingendo al massimo il suo bolide e gestendo al meglio il vantaggio sui rivali. Quelli ottenuti da Marongiu sono punti preziosi che si aggiungono al bottino finale. Michael Lecis però non è rimasto a guardare, portando a casa il secondo posto e la classifica assoluta rende bene l’idea dell’impegno con cui il ragazzo affronti ogni gara. Lecis rimane infatti incollato alla ruota posteriore di Marongiu, pronto a sfruttare ogni minima occasione per ribaltare la situazione.  Anche Daniel Pinna ha conquistato un posto sul podio, assicurandosi così la medaglia di bronzo e i punti necessari per iniziare la scalata dal mezzo della classifica.  Lorenzo Giagoni e Riccardo Pittau hanno si sono invece classificati in quarta e quinta posizione.

 

125J

L’assenza di Massimiliano Locci ha sicuramente giovato ai suoi avversari, che si sono dati battaglia per occupare quella che solitamente è la posizione occupata dal pilota che guida la classifica assoluta. Antonio Mandras è riuscito nell’impresa,  tagliando il traguardo prima degli altri junior, mentre Alessandro Pirisi ha dovuto accontentarsi della seconda posizione, messo in difficoltà durante entrambe le manche dalla prima curva del percorso, che soprattutto in gara due ha in qualche modo compromesso la sua gara. Infine in terza posizione, pur correndo nel gruppo B, è finito Andrea Cois.

 

Amatoriali

La partecipazione tra gli amatoriali, a Gonnesa ha raggiunto il minimo storico di questo campionato, con solo due piloti partecipanti. Nonostante questo Francesco Saba e Giovanni Nicolai si sono sfidati fino all’ultima curva per trionfare nella classifica di classe. Ad avere la meglio è infine stato Saba, che ha tagliato il traguardo davanti a Nicolai sia in gara uno che in gara due. Per Saba si è trattato certamente di un risultato eccezionale, dal momento che questa è stata la sua prima gara, mentre a Nicolai il secondo posto non ha pesato più di tanto visto che la classifica assoluta lo vede ancora al comando.

 

Over 40

La gara degli over è stata ancora una volta contraddistinta dalla tripletta Asole. Giovanni ha messo a segno l’ennesimo colpo, assicurandosi così il primo posto nella classifica di giornata e aumentando il distacco dai suoi avversari nella classifica assoluta. Per lui la settima di campionato è stata una buona gara anche sul piano generale, dal momento che nonostante un partenza non ottimale è riuscito a strappare anche un quinto posto assoluto nel gruppo A. Francesco ha chiuso la gara in seconda posizione, la stessa occupata nell’assoluta, che lo vede impegnato a fare il possibile per contenere il vantaggio di Giovanni. L’ultimo degli Asole a salire sul podio è stato poi Giuseppe, terzo classificato a Gonnesa, così come nella finale. In quarta posizione è stato poi il turno di Diego Scanu, mentre la quinta posizione è stata quella di Giuliano Setzu.

 

Mx1

Non ha partecipato a tutte le gare, ma quando lo ha fatto si è aggiudicato il gradino più alto del podio; ancora una volta Michele Putzu è riuscito a volare sulla sua moto assicurandosi la vittoria finale, anche se questa non ha influito sulla corsa al titolo. Chi invece è riuscito a rifarsi della sfortuna avuta durante le ultime gare passate è stato Gabriele Sanna, che grazie a questa seconda posizione ha diminuito il distacco che lo separa dal primo posto assoluto. Posto occupata da Claudio Massa, rivelazione del campionato, che ha nuovamente dimostrato quanta determinazione porti con se in pista. Massa ha infatti concluso la prima manche con una ruota bucata e sebbene questa non sia stata la sua gara migliore il terzo posto ottenuto l’ha rivalutata completamente. Nicola Atzori ha chiuso invece in  quarta posizione.

 

Mx2

Per quanto riguarda l’Mx2, il solito copione è stato messo da parte e questa volta il ruolo del protagonista è stato ricoperto da Mauro Sotgiu, che grazie a due belle partenze è stato sin da subito in condizione di strappare posizioni importanti a discapito degli altri centauri. Questo primo posto ha significato molto per Sotgiu, che ha così potuto incrinare il vantaggio accumulato fino ad ora dal suo principale rivale.  Rivale che però ha limitato i danni in maniera impeccabile. Alberto Spano infatti non si è fatto fermare da una catena rotta ed è comunque riuscito a portare a casa un secondo posto e punti importanti per mantenere il comando della classifica Mx2.  Un buon Patrick Porcu è poi riuscito a mettere le mani sul terzo posto, meritando la medaglia di bronzo che gli è finita al collo. Marco Barria e Kevin Pinna hanno poi chiuso il gruppo in quarta e quinta posizione.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Condividi questo articolo

Contatti

 

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mercato auto in Sardegna

Come nel resto d’Italia, anche in Sardegna il primo trimestre dell’anno registra un aumento delle immatricolazioni in controtendenza allo stesso periodo del 2013. Come dichiarato dall’Unrae questo potrebbe essere sufficiente a creare dell’ottimismo superficiale.
Anche nel mese di febbraio 2014 prosegue in positivo il dato delle immatricolazioni auto in Sardegna. Nel secondo mese di quest'anno si registrano 273 immatricolazioni di auto nuove in più rispetto a febbraio 2013, con un totale di 1,815 immatricolazioni contro le 1.542 dell'anno precedente.
Chi ben comincia è ha metà dell'opera. Così cittava un vecchio detto che calza a pennello con i dati relativi alle immatricolazioni auto in Sardegna di gennaio 2014. Infatti, chiude bene il primo mese di quest'anno con più 356 auto nuove rispetto a gennaio 2013, con un totale di 2.058 immatricolazioni contro le 1.702 dell'anno precedente.