Pet Hair Remover
Mario Seruis 2

Husqvarna TR 650, Terra e Strada

Terra e strada. Lo dice la storia delle “due ruote”: Husqvarna è sinonimo di moto stradali e fuoristrada per eccellenza. Un produttore di origine svedese presente su scala internazionale che dal 2007 fa parte del BMW Group. La Casa (sede a Cassinetta di Biandronno, provincia di Varese) vanta una tradizione ultracentenaria d’ingegneria motociclistica e la produzione ininterrotta più lunga del mondo: in vari decenni ha conquistato grandi successi nelle gare di off-road e ha vinto 82 titoli mondiali. Non solo: nel 2011, con il lancio dei modelli Nuda 900 e Nuda 900R, è rientrata nel segmento delle moto stradali con modelli, sviluppati in cooperazione con BMW Motorrad, che si distinguono per uno stile dalle linee essenziali, sportive e dinamiche, tipico di Husqvarna. Alla ribalta, nell’anno di grazia 2012, salgono le TR 650 Strada e TR 650 Terra, due autentici gioielli stradali e fuoristrada, due monocilindriche dall’elevata agilità e dinamicità di guida. Struttura snella ed atletica e design essenziale e dinamico: la nuova TR 650 è una moto leggera e dinamica, sia nella versione “Terra” (per la guida off-road  non troppo impegnativa) che nella versione “Strada” per il divertimento in moto su fondi asfaltati. Ha in dotazione un pacchetto tecnologico che garantisce maneggevolezza, dinamicità e alta qualità. Ma andiamo con ordine.MOTORE AD ALTA POTENZA - A livello tecnico la TR 650 Strada e la TR 650 Terra sfoggiano l’alta tecnologia della G 650 GS di BMW Motorrad: il motore monocilindrico, raffreddato ad acqua con due alberi a camme in testa e una cilindrata di 652 cc, è stato modificato per aumentarne sensibilmente la performance e per garantire un utilizzo sportivo e dinamico. Adesso eroga 43 kW (58 CV) a 7.250 giri al minuto e sviluppa una coppia massima di 60 Nm a 5.750 giri. Per i neopatentati fino a 25 anni viene offerta una variante a potenza ridotta: 35 kW (48 CV) a 7.250 giri e coppia di 54 Nm a 5.750 giri. Non solo modifiche: sono stati rivisitati il sistema elettronico d’iniezione di carburante, gli alberi a camme, è stato potenziato il rapporto geometrico di compressione per  garantire una spinta particolarmente forte e un’elevata rapidità di risposta. Il motore completato da un impianto di scarico in acciaio inossidabile e da un catalizzatore a tre vie non solo regala un alto livello di divertimento di guida con un propulsore monocilindrico, ma anche un’alta efficienza del carburante e compatibilità ambientale. In combinazione con il cambio a cinque rapporti a innesti frontali, il potente e motore monocilindrico della TR 650 Strada affascina soprattutto sui percorsi extraurbani ricchi di curve. La grande curva di coppia e la rapidità di risposta della TR 650 Terra permettono, invece, di affrontare con sicurezza e divertimento anche le gite fuoristrada su terreni non troppo impegnativi.

 {AG}HusqvarnaTR650{/AG}

CICLISTICA - TR 650 Strada e TR 650 Terra vantano una ciclistica agile, costruita sulla base di un telaio in travi di acciaio con telaietto posteriore e rinforzo inferiore avvitato al motore. La sospensione della ruota anteriore è realizzata come forcella telescopica a steli rovesciati dal diametro di 46 millimetri. La ruota posteriore viene guidata da un forcellone a doppio braccio ad alta resistenza torsionale realizzato in profili pentagonali di acciaio e un mono-ammortizzatore centrale collegato attraverso un sistema di leveraggi. Per la guida su strade asfaltate la TR 650 Strada è equipaggiata con ruote in lega di alluminio, mentre la TR 650 Terra affronta l’off-road con cerchi a raggi, anelli dei cerchi e mozzi in lega leggera. Grazie alle escursioni di 190 millimetri sull’anteriore e sul posteriore, maneggevolezza e stabilità si abbinano con un ottimo comfort e un’emozionante guida off-road.SISTEMA ABS - La sicurezza di guida è garantita in modo costante dall’impianto frenante, composto sia sull’anteriore che sul posteriore da un freno monodisco. La nuova TR 650 Strada è equipaggiata di serie con ABS, mentre per la nuova TR 650 Terra l’ABS è disponibile come optional franco fabbrica. Per la guida a condizioni particolari l’ABS è disattivabile.

DESIGN ITALIANO - Le due nuove moto sono state disegnate con uno stile che abbina l’essenzialità a un linguaggio formale pulito, un mix che le rende agili e leggere. I cerchi in lega della TR 650 Strada simbolizzano il carattere attivo della moto stradale, i cerchi a raggi in combinazione con un parafango della ruota anteriore montato alto esaltano le ambizioni Dual Sport della TR 650 Terra. Spicca un look robusto e maschile grazie alla combinazione di una carenatura laterale rossa nella TR 650 Terra e di una carenatura laterale nera nella TR 650 Strada con il parafango della ruota anteriore bianco ed elementi della ciclistica verniciati in nero, come il telaio e il forcellone. L’elevata dinamicità di guida viene sottolineata anche dalle superfici del motore verniciate in colore grigio-chiaro che sembrano trattate a getti di sabbia creando un affascinante contrasto tecnico insieme al tipico coperchio-valvole rosso Husqvarna. E poi, non passano inosservati elementi stilistici come l’impianto di scarico in acciaio inossidabile con due terminali dotati di fondelli di forma simile alla corona del logo Husqvarna e la forcella a steli rovesciati anodizzati colore argento.

 CARATTERISTICHE - Motore monocilindrico dalla cilindrata di 652 cc.• Potenza 43 kW (58 CV) a 7.250 giri e coppia massima di 60 Nm a 5.750 giri.• Peso a secco TR 650 Strada: 168 chili; peso in ordine di marcia: 186 chili.• Peso a secco TR 650 Terra: 166 chili; peso in ordine di marcia: 184 chili.•Peso a seccoTR 650 Terra senza ABS: 165 chili; peso in ordine di marcia: 183 chili.• Ciclistica robusta con telaio a travi e forcellone in acciaio e forcella telescopica a steli rovesciati ed ammortizzatore centrale (escursione anteriore e posteriore della molla: 190 mm).• Per la TR 650 Strada cerchi in lega con filigranato styling a 10 raggi e per la TR 650 Terra i tipici cerchi a raggi delle moto fuoristrada, con mozzi e anelli dei cerchi in lega leggera.•Impianto frenante con freno monodisco e ABS (TR 650 Strada di serie, TR 650 Terra optional).• Design essenziale con elementi della carenatura dalla linea altamente dinamica.• Serbatoio in posizione ottimale che favorisce la concentrazione delle masse sul baricentro per assicurare caratteristiche di maneggevolezza ottimizzate.• Optional e accessori originali: ABS (solo TR 650 Terra), riduzione della potenza a 35 kW (48 CV), parabrezza, protezione per le mani, paramotore, manopole riscaldate, impianto antifurto, borsa posteriore, topcase, valigie laterali. Gabriele Piras

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Condividi questo articolo

Contatti

 

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mercato auto in Sardegna

Come nel resto d’Italia, anche in Sardegna il primo trimestre dell’anno registra un aumento delle immatricolazioni in controtendenza allo stesso periodo del 2013. Come dichiarato dall’Unrae questo potrebbe essere sufficiente a creare dell’ottimismo superficiale.
Anche nel mese di febbraio 2014 prosegue in positivo il dato delle immatricolazioni auto in Sardegna. Nel secondo mese di quest'anno si registrano 273 immatricolazioni di auto nuove in più rispetto a febbraio 2013, con un totale di 1,815 immatricolazioni contro le 1.542 dell'anno precedente.
Chi ben comincia è ha metà dell'opera. Così cittava un vecchio detto che calza a pennello con i dati relativi alle immatricolazioni auto in Sardegna di gennaio 2014. Infatti, chiude bene il primo mese di quest'anno con più 356 auto nuove rispetto a gennaio 2013, con un totale di 2.058 immatricolazioni contro le 1.702 dell'anno precedente.